flagita Il gozzo Gecko è un brevetto italiano al 100%

Gecko video

ban-video

Links


Barche & Gommoni: Gecko 730 SX

barche e gommoniEcco il bellissimo articolo che ci ha dedicato la rivista Barche e Gommoni nel numero di Marzo. I test in mare del Gecko.Potete leggere l'articolo qui di seguito o scaricare il pdf allegato. Sul pdf trovarete anche la scheda tecnica delle prove e i confronti con le alternative.

Buona lettura!

 


Un gozzo planante innovativo, rivoluzionario, ad assetto variabile. Con soli 40 cavalli raggiunge gli oltre 20 nodi di velocità. Un sette metri dedicato alla pesca e al diporto

ter-004
1: Passare a prua - Il passavanti è ben dimensionato. La battagliola in acciaio è robusta e sicura
    • Quanto costa € 28.300 (Iva esclusa) con motore Suzuki DF 40
    • Lunghezza f.t. 7,30 m
    • Lunghezza scafo 7,26 m
    • Larghezza massima 2,40 m
    • Pescaggio 0,35 m
    • Peso a secco 650 kg
    • Serbatoio carburante 73 lt
    • Serbatoio acqua 80 lt
    • Potenza massima 65 cv fb
    • Portata persone 8
    • Omologazione CE C

     


    In cosa vince

    • Scafo innovativo e inaffondabile
    • Consumi contenuti
    • Customizzazione della coperta

    In cosa perde

    • Larghezza al baglio massimo

    ter-003
    2: Prendisole - Pensato per la pesca costiera, dispone a prua di un prendisole con cuscino comodo per due persone

    Fino a pochi anni fa, per i pescatori, la possibilità di avere un gozzo da pesca veloce, era un sogno, il mercato del settore, dava ben poche speranze. Potevano esserci barche dotate di opera morta simile a quella del gozzo, con le classiche doppie punte o con la poppa tondeggiante, ma, inevitabilmente, l’opera viva, presentava delle linee d’acqua con caratteristiche semiplananti o meglio semi dislocanti. Con queste tipologie di carene, su barche di piccole e medie dimensioni, si potevano raggiungere i 15 nodi solo con potenti motori turbodiesel. Oggi, non è più così! Il “rivoluzionario” Gozzo Gecko dispone di uno scafo planante ad assetto variabile, tutto da scoprire. Prodotto dalla Know How Service di Grosseto, il GozzoGecko si rivela una sintesi progettuale d’avanguardia, un’autentica innovazione tecnologica applicata a barche per la pesca sportiva e non solo. Raggiunge e oltrepassa i 20 nodi con un “senzapatente”di 40 cavalli fuoribordo.


    La coperta

    ter-007
    3: Senza patente - Il fuoribordo è nel vano di poppa, risulta semplice alzare il piede

    A bordo del gozzo Gecko, nel modello 730SX oggetto del nostro test, si evidenzia un pozzetto spartano, che non bada ai fronzoli, ma che invece risulta funzionale al massimo soprattutto per un impiego in pesca. È palese a poppa il portello in vetroresina rinforzato con termanto. Questo consente sia una semplice installazione del fuori bordo sia la sua manutenzione. Il layout della copertaprevede un pozzetto dotato di divanetto imbottito, una consolle di guida con gavone a scomparsa porta minuterie da pesca e una zona prodiera per la tintarella estiva. Gli interni delle murate laterali, sono percorsi da due gavoni dotati di 4 sportelli d’accesso. Queste possono servire per contenere l’attrezzatura da pesca, ma anche l’occorrente per il bagno sottocosta. In pozzetto, poi, è possibile installare un tavolo per uno spuntino veloce e il piano è in realtà il tambuccio inmogano d’accesso alla piccola cabina. A prua, invece, l’intera area è destinata al relax con un grande prendisole ricavato sulla tuga. A proteggere l’equipaggio a bordo ci pensa la robusta battagliola in acciaio inox che arriva sino alla consolle. Due trincarini, poi, offrono sostegnono a due portacanne a incasso.


    Gli interni

    ter-008
    4: Stabile e sicuro - Il particolare disegno della carena rende la navigazione confortevole

    Non pensiate di andarvene in giro per un weekend a bordo del Gecko. Infatti, questo gozzo è pensato per un uso diurno così la tuga nasconde una piccola cabina. Questa, anche se spartana, può offrire riparo a due persone grazie ai due letti disposti a murata. A richiesta è possibile installare anche un wc marino a scomparsa.


    In acqua

    Abbiamo provato il Gecko 730 SX nelle acque antistanti il porto turistico di Scarlino, in quel di Grosseto, e ci ha colpito da subito sia per la sua originalità delle linee, sia per il temperamento in mare con tanto brio da vendere, sia per la sua stabilità tanto a barca ferma quanto in fase di dislocamento. Dal momento in cui abbiamo preso il timone in mano e lanciato il Gecko abbiamo potuto constatare l’ottimo ingresso in planata e, affondando sulla manetta, la graduale e progressiva uscita d’acqua dai flaps. Ma quello che sorprende di più navigando su questo gozzo planante è il suo comportamento in acqua. Offre infatti una navigazione stabilizzata ed equilibrata in modo costante e continua,sia a 3 nodi, in fase dislocante, sia agli oltre 22 nodi registrati alla massima rotazione del motore che ricordiamo essere un senza patente da 40 cavalli. Una performance di tutto il rispetto, soprattutto in virtù del modesto peso dello scafo di soli 650 chilogrammi. A questo punto non ci rimane che testarne il comportamento compiendo un paio di evoluzioni. La V di prua profonda fende bene l’onda rendendo la navigazione morbida, con qualsiasi mare. Bene, siamo soddisfatti del suo navigare alla massima e con mare di prua, ma cosa ne sarà navigando a un regime di crociera? Questa si attesta sui 18 nodi, un gran bell’andare considerando che siamo a bordo di un “gozzetto” di poco più di sette metri. Prima di rientrare all’ormeggio proviamo ad affrontare un paio di virate strette, lo scafo non si sbilancia e scompone, gli stabilizzatori laterali assolvono egregiamente alla loro funzione. Grazie ai due pattini laterali che partono dal dritto di prora e che fungono da autentici deflettori, gli spruzzi vengono convogliati verso il basso.

    ter-010
    5: Divano di poppa - È imbottito per regalare una comoda sedutaagli ospiti. Peccato manchi uno schienale

    Ma  quale velocità minima svilupperà un barchino ideato e pensato per la pesca dalle forme dislocanti, ma che invece plana e come!? Al minimo, il Gecko viaggia a una velocità tra 0,8 e 1,2 nodi! In questa fase sembra di avere a bordo un trolling valve a gestire la barca per una traina perfetta magari col calamaro vivo! Se poi, volessimo pescare a bolentino, magari tre pescatori ubicati dalla stessa parte non c’è alcun problema! Nonostante i ridotti 650 kg di peso dello scafo, il pozzetto viene stabilizzato grazie a una valvola che agisce per il riempimento del “cassone” opposto. Insomma, il Gecko si rivela un mezzo straordinario per la pesca, ma non solo.Inoltre, questo gozzo planante è stato ben studiato nelle dimensioni, per essere trasportato con un carrello evarato senza l’ausilio di una gru! In più lo scafo è inaffondabile e omologato per ospitare a bordo sino a otto persone.


    La costruzione

    ter-011
    6: Alla consolle - È decentrata a dritta per consentire una migliore fruizione degli spazi

    Le caratteristiche costruttive del Gecko 730 SX, si rivelano innovative soprattutto per una barca di questo tipo. Lo scafo è realizzato in vetroresina rinforzata e stratificata a mano con inserimento di resine speciali vinilestere per impedire la formazione osmotica nel tempo. Lo scafo è inaffondabile, grazie all’ingegnosa struttura formata da una camera stagna di 15 cm che corre da prua a poppa, con aggiunta di altre 8 camere stagne interposte. L’elemento naturale che rende il Gecko un mezzo rivoluzionario è proprio l’acqua di mare che funge da stabilizzante e contrappeso in funzione dell’operatività richiesta. Per ottenere queste condizioni, il Gecko si avvale di due “cassoni” simmetrici esterni,che fungono, sia da flaps, o alettoni portanti sia da stabilizzatori, in quanto si riempiono d’acqua nel momento in cui lo scafo è fermo, o naviga a bassa velocità di dislocamento e si svuota quando loscafo è in navigazione. Il flusso d’acqua all’interno dei “cassoni” è regolato da due valvole ben accessibili poste ognuna alla base dei cassoni. Questo assetto idrodinamico è variabile sia su entrambi i cassoni stabilizzatori sia su uno singolo ottenendo un pescaggio più consono all’attività cui siamo impegnati.

     


    Assetto Variabile

    ter-013
    7: Gavoni laterali - Le murate laterali offrono gavoni per riporrele varie attrezzature e utili sedili

    La caratteristica sostanziale dell’assettovariabile del Gozzo Gecko, che ne incrementa la stabilità a barca ferma e l’assetto planante con barca in navigazione, è data dal compito assegnato ai due “cassoni” vuoti, posti simmetricamente e integrati nella costruzione della zona poppiera. Ognuno dei “cassoni”, presenta una capacità ricettiva di 300 litri d’acqua, che consente allo scafo una straordinaria stabilità a barca ferma e in leggero dislocamento. Queste condizioni si ottengono tramite la regolazione delle due valvole preposte alla regolazione del flusso d’acqua che in questo caso sono totalmente aperte. Quando lo scafo entra in navigazione, alla velocità di crociera, con le valvole aperte, i “cassoni” si svuotano in 12 secondi, e lo scafo entra in planata a 17 nodi per raggiungere la velocità massima di 22 nodi. È possibile, per mantenere la stabilità al traverso, quando si è in pesca a bolentino a scarroccio, agire solo su una valvola per consentire il totale riempimento di un“cassone” e quindi equilibrare la barca sotto l’azione dello scarroccio.


    Il poker è servito!

    ter-012
    8: Lavaggio - Sui due giardinetti sono ubicate le valvole per la regolazione dell’ingresso del d’acqua
    Sono quattro le versioni proposte dal cantiere toscano per accontentare i gusti e le esigenze dei potenziali armatori.
    • Il modello 730 P è una pilotina dotata di cabina con ben treposti letto e wc marino, è poi possibile chiudere completamentel’intera area del pozzetto (foto A).
    • La versione FX dispone, invece, di un ampio prendisole di prua per quattro persone e tre ampi gavoni, è pensato per il day cruising e lapesca sportiva (foto B).
    • Il 730 F è la versione più aperta con tutto il pozzetto libero e pensato per la pesca professionale(foto C).
    • Il 730 SX è, invece, la versione ideale per il diporto anche se rimangono inalterate le doti marine per la battuta di pesca sottocosta (foto D)

    ter-023ter-024ter-025ter-026

     


    Gli optional del gecko 730 SX

    ter-014
    9: Per la pesca - Il pozzetto di poppa agevola l’attività della pesca con i portacanne e i cassetti portaminuterie

    Cuscino prendisole con disegno “Gecko” (€ 720) - Tasca portaoggetti per interno (€ 90) - Tenda ingresso tuga (€ 120) - Bimini Top (da € 384 varie versioni) - Frigo esterno portatile 12 V (€ 156) - Hard Top in vtr (€ 600) - Kit salpancora Lewmar con ancora, catena e musone (€ 1.800) - Scaletta bagno telescopica in fiancata (€ 180) - Tambuccio trasformabile in tavolino(€ 132) - Doccia esterna con serbatoio e autoclave (€ 348) - Kit lavaggio coperta con acqua di mare (€ 372) - Faro di ricerca(€ 210) - Seconda batteria 55Ah con selettore (€ 180) - Wc Jabsco manuale con scarico a mare (€ 660) - Timoneria idraulica(€ 1.080) - Rivestimento in teak (da € 564)


    ter-009
    10: Polivalente - A bordo del Gecko tutto è razionalizzato inmodo intelligente: la porta della cabina vieneutilizzata anche come tavolo centrale esterno
    ter-021
    11: Sottocoperta - Gli interni sono essenziali e spartani, ma comunque ben dimensionati: offronoun comodo rifugio a tre persone grazie ai tre posti letto
    ter-022
    12: Razionali - Gli interni con i molti gavoni, consentono di stivare tutto il necessario per la battuta di pesca sottocosta oltre che il wc marino
    logokhs-110  Via Rubino, 67  Grosseto (GR)
    Tel. 0564 453077 - Fax: 0564 464899
    email
    Vai alla pagina con tutti i contatti
    Responsabile vendite: Massimo Curatolo 335 6611447 email