flagita Il gozzo Gecko è un brevetto italiano al 100%

Gecko video

ban-video

Links


Notizie

Diario di viaggio: Reno e Mosella

Siamo fieri di riportare il diario di viaggio di un affezionato equipaggio che ha scelto il Gecko per un meraviglioso viaggio sui canali navigabili del centro Europa. Godetevi il suo racconto di viaggio sul gozzo Gecko, pieno di spunti ed eseperienze e con tanta passione per il mare!

Un grazie al Comandante Gabriele, il Primo Ufficiale Maria, il Nostromo Cicero e il Mozzo Piccola, per il loro contributo ed entusiasmo nel raccontare la loro esperienza...

Diario di bordo del viaggio su Reno e Mosella a bordo del Gozzo Gecko Mithomaga III.

Diario del Comandante Gabriele


Libro di Bordo con fot Pagina 01 Immagine 000713/08 Partenza da casa alle 13,50 – Viaggio bene e veloce – Fermati in un Autogrill tra Verona e Trento – Ottima dormita nella Mithomaga III in funzione di caravan.


 Libro di Bordo con fot Pagina 02 Immagine 000714/08 Partenza ore 07,00 – Ottima strada – Bene la salita al Brennero – Arrivati a Brannenburg, St. Margarethe, a ora di pranzo – E’ un dolce paesino, che non è quello che pensavamo, ma ancor più carino – ottimo pranzo, pennichella – Passeggiata pomeridiana, Maria contenta perché ha finalmente visto le vacche felici (in Austria non c’erano) – Ottima cena e a nanna


 

Libro di Bordo con fot Pagina 02 Immagine 003315/08 Partenza ore 09,00 – Autostrade tedesche per 550 km, gli ultimi 200 con pioggia e code – Arrivati a Mainz alle 17,00 sotto un diluvio – Trovato il Winterhafen (Porto dell’inverno) – Divertenti manovre con auto e rimorchio – Posteggiato il tutto – Cena in un ristorante tipico, molto carino e buono – Nanna nella Mithomaga III / caravan.


 Libro di Bordo con fot Pagina 02 Immagine 002016/08 Sempre tempo bruttino – Benzina alla barca – Messa in acqua (con tutto il carrello … speriamo bene …) – E finalmente partiamo!

NAVIGAZIONE

(distanze in km perché sui fiumi è così).


 

Libro di Bordo con fot Pagina 03 Immagine 000716/08 MAINZ km 497 Ore 10,30 levati gli ormeggi, lasciamo il porto ed entriamo finalmente nel Reno – Il tempo è lievemente migliorato e soprattutto non piove – Con un po’ di emozione ci inseriamo nel traffico di navi, mettendoci in coda ad una da trasporto – La prima parte fino all’inizio della Valle del Reno è piatta, ma con bellissime ville antiche e moderne lungo le rive – La navigazione diventa più affascinante nella valle vera e propria – La corrente si fa più forte: ho fermato il motore in uno dei punti non tra i più stretti, e il GPS segna 3,2 nodi. Anche il traffico di navi è notevole: navi passeggeri anche da crociera, navi per merci, navi portacontainer, alcuni convogli formati da due imbarcazioni agganciate con una che spinge, nei punti più difficili addirittura trainate da un rimorchiatore – Il corso del fiume diventa più stretto e tortuoso e la corrente in alcuni punti veramente notevole con formazione di numerosi gorghi – La Mithomaga III si è sempre comportata egregiamente – La profondità, che è sempre di circa 4 m, nei punti più stretti diventa anche di 9 m – Il Reno è qui più tortuoso e le navi devono manovrare in continuazione – Ottima la segnalazione delle boe (scendendo il fiume il rosso si lascia a destra) – Finalmente passiamo sotto la Loreley, non mi faccio incantare dal suo canto!

Libro di Bordo con fot Pagina 04 Immagine 0020Comunque è un passaggio notevole e impressionante e doveva certamente rappresentare un problema ai tempi della navigazione a vela ST. GOAR km 547 Arriviamo verso le 15,00 e troviamo un porticciolo turistico veramente carino e ben attrezzato: moletti con possibilità di attracco di lato, ottimi servizi, bagni, docce calde, acqua e elettricità in banchina – Costi veramente contenuti: € 11,90 per l’ormeggio, € 1 per 2kW di corrente – Pomeriggio passeggiata in paese, Cafe trinken, spesa, cena a bordo con ottime cotolette cucinate da Maria sulla nostra splendida cucina. km percorsi 50 in ore 3,30.


 Libro di Bordo con fot Pagina 04 Immagine 003317/08 ST. GOAR tempo bruttissimo – svegliati alle 9,00!!! Si rimane in porto – Passeggiata – Pranzo –Pennichella – Maria fa la spesa – Il Comandante scrive il Libro di Bordo.


 Libro di Bordo con fot Pagina 05 Immagine 000718/08 ST. GOAR km 547 Partenza verso le 10,30 – Continuiamo la navigazione sul Reno, sempre bellissimo, pieno di anse e con un notevole traffico di navi – Ad ogni ansa del fiume è obbligatorio cambiare riva in modo di trovarsi sempre all’esterno e poter vedere prima le imbarcazioni che arrivano in senso contrario


 

Libro di Bordo con fot Pagina 03 Immagine 0020La corrente è sempre forte e si formano gorghi, la Mithomaga III sempre bravissima – La valle si allarga e diventa più dolce – Continuano a destra e sinistra innumerevoli e bei castelli curati con amore – Arriviamo in vista della nostra prossima sosta, passando tra rive del fiume curate in un modo incredibile: prati rasati e curati, dopo essere passati sotto un ponte raggiungiamo la meta.


 Libro di Bordo con fot Pagina 04 Immagine 0007KOBLENZ km 591 Arriviamo verso le 13,00 – Ci ormeggiamo al Kaiser Willehlm Hafen, uno splendido porticciolo dal lato opposto del Reno rispetto a Koblenz, con un simpaticissimo Hafenmaister di 80 anni – Sempre costi ridottissimi: ormeggio € 8,75, € 0,50 per 2 kW, ottimi servizi con doccia calda a € 0,50 per 8 minuti – Pomeriggio passeggiata in paese, birra e caffe, spesa da Lidl – La sera megacena con blütwurst e crauti che Maria ha cucinato con tanto amore, controllando che io mi muova poco per non far cadere la
pentola. km percorsi 44 in ore 2,30.


 Libro di Bordo con fot Pagina 05 Immagine 003319/08 KOBLENZ Giornata turistica in città, vista anche la casa dell’adolescenza di Maria – Pranzo in città e ritorno con un piccolo e vecchio traghetto – Arrivati in barca distrutti per meritata pennichella!


 Libro di Bordo con fot Pagina 05 Immagine 004620/08 KOBLENZ km 591 (Rhein) – km 0 Mosel Partenza alle 10,30 – Percorriamo ancora un km di Reno, quindi al Deutsche Ecke virata a sinistra ed entriamo nella Mosella – Ora andiamo contro corrente (meno forte che sul Reno) e con 3.500 giri di motore si va a 6 nodi – Dopo pochi km troviamo la prima chiusa (km 1,7) e dobbiamo inserirci in quella delle navi (quella delle barche è rotta) – Siamo di poppa ad una immensa nave da trasporto, entriamo tranquilli nella grande chiusa, si chiude la porta e lentamente e senza scosse il livello sale – Alla fine si apre la porta anteriore, io disormeggio, la nave dà motore e inizia il … rodeo … – Non avevo pensato alle turbolenze delle eliche della nave in un piccolo spazio – La Mithomaga III era in pratica ingovernabile, davo motore avanti e indietro con timone a sinistra e a dritta – Finalmente la nave è uscita e, ripreso il controllo, siamo ripartiti – Prossima volta: non levare gli ormeggi fino all’uscita della nave!!!

Libro di Bordo con fot Pagina 06 Immagine 0007Dopo circa 10 km approdiamo a Winningen (km 13) per fare benzina – Il Comandante decide di fare il bagno nella Mosella: in pratica ormeggiando la poppa questa si allontanava a causa della corrente è si è verificata una scena di fantozziana memoria – Risalito il Comandante a bordo, ripresa la dignità necessaria nonostante gli sghignazzi di Maria, si prosegue la navigazione – Sosta ad una banchina sulla riva sinistra (km 18,8 – chissà se si poteva) per un meritato pranzetto – Si riprende la navigazione e raggiungiamo la seconda chiusa (km 20,8 Lehmen), questa volta la piccola per le imbarcazioni: larga poco più di 3 metri, entriamo dentro, e Maria ormeggia di prua dove sono dei gavitelli, uno sopra l’altro, a circa 2 metri di distanza – Si chiude la porta a poppavia ed entra l’acqua, più che entrare scroscia dentro con notevole forza.


 Libro di Bordo con fot Pagina 06 Immagine 0020Rapidamente corro a prua e sostituisco Maria all’ormeggio, perché la forza dell’acqua è notevole – Per fortuna avevo preparato a prua (consiglio di Maria) due cime con terminale a largo anello – In pratica man mano che l’acqua sale (in fretta) tenendo alla bitta la cima del gavitello inferiore, passare la seconda al gavitello superiore, bloccarla alla bitta, liberando l’inferiore e recuperandola – E così via per cinque gavitelli, il tutto in un ambiente tipo torrente di montagna – Però divertentissimo! – Riprendiamo la navigazione ed arriviamo alla terza chiusa (km 37,1 Müden), sempre per imbarcazioni, ormai preparati – Entriamo dentro e … non succede nulla … – Maria telefona al guardiano che le spiega tranquillamente che la chiusa è self service! Rapide istruzioni, con alcuni “Oh no!” di Maria che comunque, con grande agilità e sprezzo del pericolo, si arrampica con la scaletta umida e viscida interna alla chiusa, per almeno nove metri (ripetendosi ad alta voce “Non guardare giù! Non guardare su!” e arriva ai comandi della chiusa – Facilmente li aziona e, per me che sono rimasto in barca ricomincia l’avventura torrentizia – Usciamo dalla chiusa e finalmente arriviamo al prossimo approdo.


 

Libro di Bordo con fot Pagina 06 Immagine 0033TREIS km 41 Arriviamo verso le 16,00 – Un porticciolo turistico ancora più bello dei precedenti, con prati, aree picnic, moli sempre ottimi e sempre con ormeggio di lato (comodissimo) su banchine galleggianti trasversali – Servizi igienici e docce calde super – Acqua e corrente in banchina e soliti costi contenutissimi – Pomeriggio rapida spesa in paese e successiva cenetta in una Wein Stube.
Km percorsi 42 in 5,30 ore (comprese sosta e chiuse)


 21/08 TREIS Giornata di riposo turistico – estivo nel bellissimo porticciolo di Tries – Mattina Gabriele a fare la spesa in paese comprendo cose buonissime – Alle 11,00 relax in una chaise longe alla punta dell’isoletta del porto – Pranzo, pennichella, passeggiata – Cena e nanna 22/08 TREIS km 41 Partenza con calma verso le 11,00 – Navigazione tranquilla sempre tra panorami bellissimi e arriviamo rapidamente.

Libro di Bordo con fot Pagina 07 Immagine 0007COCHEM – COND (ormeggio a Cond) km 51 Arriviamo alle 12,00 – Qualche problema con le decisioni di ormeggio: in pratica si tratta di un piccolo porto lungo il fiume – Entriamo e ormeggiamo sul lato esterno, ma non c’è l’elettricità – Ci spostiamo verso l’esterno, ma l’elettricità è sempre lontana – Dopo un rapido sopralluogo, vedo che ci si può ormeggiare anche lungo il fiume e ci sono anche le prese elettriche e acqua, però niente bagni o docce – Ci ormeggiamo quindi lungo il fiume – Piccolo pranzo, pennichella – Pomeriggio passeggiata a Cochem, molto turistica (troppo) – Cena con vista della Mosella e della Mithomaga III dall’altra parte del fiume. km percorsi 10 in 1 ora


 Libro di Bordo con fot Pagina 07 Immagine 002023/08 COCHEM km 51 Partenza alle 09,15, navigazione sempre bella con tempo alternante, un po’ nuvole e un po’ sole – La Mosella ha tantissime anse e scopriamo che percorrendo 10 km ci troviamo in un punto distante, in linea d’aria, 500 metri da dove eravamo – La Mosella è un fiume veramente lieblich (amorevole) ! – Passiamo 3 chiuse, ma ormai siamo allenati – Alla prima (Fankel km 59,5) lascio Maria prima dell’entrata dove c’è sempre una stradina o delle scalette comode, così va sopra e può comandare la chiusa che è sempre self service – Nella seconda chiusa (Neef km 79,5) non riesco a levare una delle cime, di cui riesco però a tenere
un’estremità a bordo – Dopo essere uscito dalla chiusa, provo a liberare la cima che però non ha nessuna intenzione di liberarsi – Allora, sfruttando il “self service”, svuotiamo nuovamente la chiusa e, con l’aiuto di un pesantissimo e lungo pseudo-mezzomarinaio, riesco finalmente a liberarla – Alla terza chiusa (Enkirch km103), su suggerimento del mio Primo Ufficiale, preparo una cima più lunga che Maria porta con se; entrato nella chiusa, uso solo la prima bitta con una cima corta, quindi mi tengo su quella lunga che Maria ha fissato ad una bitta in cima e tutto è molto più facile: “Grazie Maria!!!!” – Circa al km 85 devo cambiare serbatoio, quindi: 75 km con 60 litri – Subito dopo l’ultima chiusa, raggiungiamo il nostro porto.

Libro di Bordo con fot Pagina 07 Immagine 0033TRABEN –TRABACH km 104 Raggiungiamo la cittadina al km 106, poi torniamo indietro – Arrivo alle 16,00 – Anche questo è un simpatico porticciolo, confortevole e ben servito: € 12 a notte, compresa elettricità e collegamento wireless – Poco dopo l’ormeggio arriva un violento e lungo nubifragio e non abbiamo fatto in tempo a mettere la tenda sopra il tendalino, conseguenza: pomeriggio a sgottare acqua – Mettiamo la tenda e arriva un altro acquazzone – Cena e nanna. km percorsi 57 in ore 6,45 comprese 3 chiuse


 Libro di Bordo con fot Pagina 08 Immagine 000724/08 TRABEN –TRABACH Giornata turistica a Traben – Trabach – Bella passeggiata di 2 km lungo la Mosella, cafe cuchen all’entrata della cittadina – Giri turistici vari: molto bella – Compriamo tre piante di viti della Mosella (viaggeranno accanto alla consolle di guida) – Quindi Maria entra in un supermercato e ne esce dopo un’ora, carica all’inverosimile: riempiamo lo zaino e una grossa busta (nel senso che lo zaino è sulle mie spalle, la busta attaccata alla mia mano destra e Cicero alla sinistra…) – Lungo la strada del ritorno ci fermiamo in un bel ristorantino dove mangiamo cervo e beviamo un ottimo vino – Mezz’ora di strada e finalmente in barca! – Maria trova un’ultima sorpresa: il gavone interno di dritta è pieno d’acqua (acquazzone di ieri); quindi si diverte a sgottare e io appendo i vestiti bagnati – Aggiorno il libro di bordo finalmente a nanna.


 Libro di Bordo con fot Pagina 08 Immagine 002025/08 TRABEN –TRABACH km 104 Partenza alle 09,30 – Sosta al Ruderclub per fare benzina, ma attesa di circa un’ora perché il benzinaio ha portato la mamma dal dentista – Dopo il pieno (€ 107,00) ripartiamo alle 11,15, continuando la navigazione sempre bella e diversa – Chiusa a Zeltingen (km 124), con lunga attesa, e continuiamo fino al porto, dove arriviamo alle 14,30.


 Libro di Bordo con fot Pagina 09 Immagine 0007BERNKASTEL – KUES km 131 Porticciolo molto carino, sempre costi contenuti e servizi ottimi – Verso le 15,30 andiamo a Bernkastel che è la cittadina più carina di tutte quelle finora visitate: tantissime vecchie case tenute benissimo, alcune storte – Ci fermiamo in una piccola Weinstübe dove beviamo un ottimo Spätlese e uno spuntino con Smalz – Altro giretto e quindi cena in ristorantino caratteristico (€ 24 in due!!!) – Quindi nuova passeggiata, relax in porto e quindi nanna.


 Libro di Bordo con fot Pagina 09 Immagine 002026/08 BERNKASTEL – KUES km 131 Partenza alle 9,15, ci attende oggi una lunga tappa di 70 km circa tra rive coperte di viti, quindi io affronto la navigazione con un ottimo vino della Mosella – Alla prima chiusa (Wintrich km 141,5) dobbiamo attendere un po’ per barche in discesa; Maria era andata come al solito a terra e così ha avuto modo di vedere i sistemi utilizzati: quindi fisso 2 cime alla bitta sinistra a prua e ne passo semplicemente un capo alla bitta della chiusa tenendolo in mano, così cambiare è semplice e così faccio.


 Libro di Bordo con fot Pagina 09 Immagine 0033La seconda chiusa (Detzem km 166) ha la parte per le imbarcazioni in manutenzione e quindi andiamo alla grossa – C’è una nave in discesa e ne abbiamo davanti un’altra grossa; quando entra dobbiamo aspettare ancora e intanto ne arriva un’altra un po’ più piccola: ci accoderemo a quest’ultima; nell’attesa pranziamo – La chiusa passa tranquillamente con tutto l’equipaggio di “bassa forza” a prua – Arriviamo a Schweich (km 179) dove c’è un benzinaio con Caffe; facciamo quindi benzina (€ 58) e lasciamo la barca ormeggiata per un ottimo Cafekuchen – Arriviamo finalmente a Trier che dobbiamo superare per raggiungere il porto, dopo aver passato l’ultima chiusa (Wehr km 196) dove avviene di tutto! – C’è una nave in discesa e 3 imbarcazioni in attesa; ci ormeggiamo quindi nella precamera alle bitte previste, avevamo già notato che una barca era ormeggiata maluccio (solo bitta a metà scafo) con un’altra ormeggiata a lei – Quando esce l’acqua dalla chiusa, questa è veramente un fiume in piena! – Ho problemi a tenere la Mithomaga III con il risultato di qualche graffio a prua (prossima volta: mai più in precamera! – Comunque anche quelli avanti a noi (sicuramente esperti) hanno avuto problemi – Il peggio è stato che le due barche ormeggiate affiancate dietro di noi hanno rotto
Libro di Bordo con fot Pagina 10 Immagine 0007la cima di ormeggio (una spaghetto!!), una ha dato motore e come un frescone ci è venuto addosso di poppa, storcendo l’asta della bandiera (e per fortuna solo questo) con la sua ancora – Ci avessero almeno chiesto scusa! Nulla! – Al ché, alla mia richiesta di risarcimento, non hanno risposto e sono usciti velocemente dalla chiusa – Ovviamente li ho raggiunti e la sua femmina ha detto “ci vediamo in porto” – Ci siamo fidati … ma quelli in porto non ci sono venuti; commento: AFF****LO! Arriviamo comunque alla
nostra meta.

 


Libro di Bordo con fot Pagina 10 Immagine 0020TRIER km 198 Arriviamo al porto di Trier-Monnaise alle 16,30 – Il porto, sempre a ottimi prezzi, è il più bruttino, moletti vecchi, ormeggio di prua (siamo viziati ormai con l’ormeggio di lato) – Riprende a piovere e quindi telo di copertura e brodino caldo ! Poi nanna km percorsi 67 in ore 7,15 (comprese 3 chiuse)


 Libro di Bordo con fot Pagina 11 Immagine 000727/08 TRIER Giornata di riposo e manutenzione, infatti, aprendo i gavoni dei vestiti, li abbiamo trovati pieni d’acqua, in pratica quasi tutto bagnato! – Tiriamo fuori tutto, e organizziamo uno stenditoio nel pozzetto, ovviamente sotto il telo perché piove – Dopo andiamo a piedi alla zona commerciale (4 km) per un po’ di spesa – Tornando, per abbreviare (di poco), facciamo un percorso-avventura in mezzo a campi e rovi – Cena e nanna sotto il solito diluvio.


 Libro di Bordo con fot Pagina 11 Immagine 002028/08 TRIER Andiamo nella cittadina con qualche difficoltà per trovare l’autobus – Trier è proprio bella: Porta Nigra, Duomo e
tanto altro! Vediamo anche la casa di Charley (Carletto Marx) – Giriamo tanto e ceniamo con accompagnamento splendido di campane del Duomo (eravamo lì sotto) per almeno 15 minuti – Torniamo con Taxi e quindi nanna.


 Libro di Bordo con fot Pagina 11 Immagine 003329/08 TRIER km 197,5 – WASSERBILLIG (Lussemburgo) km 206 - TRIER km 197,5 Decidiamo di farci una gitarella così possiamo dire di essere arrivati in Lussemburgo – Navigazione breve e tranquilla, ci ormeggiamo ad una banchina, scendiamo e pranziamo (bene!) parlando anche in francese e in italiano con una cameriera friulana – Ritorno in porto e ovvia pioggia pomeridiana. Km percorsi 17 in ore 1,30 di navigazione effettiva Km totali 312 Tristemente: fine della crociera ..... e ritorno … stradale.

logokhs-110  Via Rubino, 67  Grosseto (GR)
Tel. 0564 453077 - Fax: 0564 464899
email
Vai alla pagina con tutti i contatti
Responsabile vendite: Massimo Curatolo 335 6611447 email